Eventi

Salute: “Colibrì” un volano di prevenzione e informazione

Posted by:

Marina Farinelli Villa Bellombra e Alice Onlus BolognaAnche il mese di Maggio vede il Consorzio Colibrì promotore e divulgatore nella città metropolitana di Bologna di iniziative e temi centrali per la nostra salute.

In particolare anche quest’anno il Gruppo Colibrì ha contribuito alla realizzazione della Giornata di prevenzione dell’ictus cerebrale promossa da ALICE Associazione per la lotta all’ ictus cerebrale con il patrocinio della Città Metropolitana di Bologna, dell’Università di Bologna – Dipartimento di Psicologia, dall’Ausl di Bologna.

La seconda iniziativa che riconosce un ruolo attivo nella sensibilizzazione e divulgazione degli operatori e professionisti di Colibrì è dedicata all’Alzheimer. Al centro del dibattito esempi pratici e casi applicativi del Metodo Montessori negli ospiti delle CRA Villa Ranuzzi e Villa Serena, soci fondatori del Consorzio.

L’iniziativa è stata voluta dall’Associazione Centro Studi Maria Montessori di Bologna.

Ecco nel dettaglio informazione e foto.

 

Il metodo Montessori e l’Alzheimer: incontro a Bologna

Operatori sociosanitari, genitori e insegnanti della sezione “Montessori” della scuola Carducci, associati dell’Opera Montessori. Generazioni diverse presenti all’incontro promosso dall’Associazione Centro Studi Maria Montessori dedicato a “umanesimo e scienza per un nuovo approccio assistenziale”.

L’incontro ha sancito l’inizio di una collaborazione che vedrà coinvolti piccoli studenti all’interno delle CRA Villa Serena e Villa Ranuzzi per promuovere attività intergenerazionali.

Relatrice per Colibrì la Dott.ssa Federica Taddia responsabile del servizio di animazione presso le CRA. Si è soffermata sulle caratteristiche della demenza: aspetti cognitivi, accorgimenti ambientali, manifestazioni comportamentali associati alla demenza e strategie correlate. “Il metodo Montessoriano, in quanto intervento non farmacologico, risponde a tutti i principi delle teorie centrate sulla persona”.

Cristina Venturi presidente dell’Associazione Montessori di Bologna: “Già la pedagogista Maria Montessori aveva evidenziato come l’adulto, figura centrale nel processo di apprendimento e di crescita del bambino, è a sua volta genitore e figlio e per questo deve saper porre lo sguardo su entrambe le generazioni”.

Cristina Manfredini della Fondazione ASPHI di Bologna ha portato la testimonianza dell’inserimento delle tecnologie negli spazi montessoriani e in particolare il progetto delle carte NFC per ascoltare la musica in autonomia.

Giornata di prevenzione dell’ictus cerebrale

ASCOLTA IL TUO CUORE PER SALVARE IL TUO CERVELLO è lo slogan della Giornata di sensibilizzazione e prevenzione dell’ictus cerebrale per ridurre i fattori di rischio e migliorare il proprio stile di vita. L’incontro è stato promosso e organizzato dall’associazione ALICe Bologna Onlus presieduta dalla Dott.ssa Marina Farinelli con il supporto di: Consorzio Colibrì, Alma Mater Studiorum – Università di Bologna, Azienda USL di Bologna, Associazione Italiana Donne Medico.
Presso la Casa della Salute del Quartiere Navile di Bologna si è parlato dei fattori di rischio e di quelli protettivi rispetto ad un possibile episodio ictale. Com è andata? Lo abbiamo chiesto alla Dott.ssa Farinelli medico specialista psicoterapeuta e responsabile del servizio di psicologia clinica presso Villa Bellombra Ospedale Privato Accreditato:

“L’incontro è andato molto bene. Le persone hanno partecipato con interesse ai vari momenti proposti durante la mattinata. Attraverso la proiezione del video abbiamo fornito informazioni sull’ictus e sulla diffusione del fenomeno: 1800 nuovi casi per anno nell’area metropolitana di Bologna. Inoltre il video proiettato ha spiegato come riconoscere le manifestazioni dell’ictus in modo da chiamare tempestivamente il 118 per avviare le procedure diagnostiche e terapeutiche. Ma soprattutto le persone hanno potuto partecipare ai gruppi organizzati condotti da medici psicologi e volontari al fine di acquisire informazioni sui fattori di rischio e di protezione. Inoltre nel corso di interviste personalizzate sono stati forniti ai partecipanti strumenti per limitare il rischio di malattia e conservare la salute tramite l’acquisizione di opportuni stili di vita”.



About the Author:

You must be logged in to post a comment.

web marketing google partner conto corrente online ospedale santa viola villa bellombra casa di cura ai colli villa serena bologna