I CAREGIVER DEI PAZIENTI CON DISTURBO DI COSCIENZA

villa-bellombra-147x74 colibri-logo-120x120 santa-viola-129x80

“I CAREGIVER DEI PAZIENTI CON DISTURBO DI COSCIENZA”

LA RICERCA DELL’OSPEDALE PRIVATO SANTA VIOLA PUBBLICATA SU UNA RIVISTA SCIENTIFICA INTERNAZIONALE

Lo studio sui caregiver dei pazienti con Disturbo di Coscienza svolto dall’Ospedale Privato Santa Viola e Villa Bellombra diventa una nuova pubblicazione scientifica internazionale, nell’ambito dell’attività di ricerca in collaborazione con il Prof. Georg Northoff dell’Istituto di Ricerca di salute Mentale dell’Università di Ottawa, in Canada e coordinata dalla dott.ssa Marina Farinelli, responsabile del servizio di psicologia clinica dell’ospedale riabilitativo villabellombra, dal dott. Erik Bertoletti, primario di santa viola e dott. Vincenzo Pedone, direttore sanitario di entrambe le strutture.
Il lavoro scientifico, avviato nel 2012, prende in carico un piccolo campione di caregiver, termine anglosassone usato per indicare chi si prende cura di un proprio congiunto affetto, nel caso di specie, da disturbi della coscienza ed è stata condotta presso l’Ospedale “Santa Viola” di Bologna.

Lo studio dal titolo “Emotional Burden, Quality of Life, and Coping Styles in Care Givers of Patients with Disorders of Consciousness Living in Italy: Preliminary Data” è stato pubblicato sulla rivista scientifica “Brain Impairment” (volume 7 – numero di Dicembre). Ne sono autori: la Dott.ssa Caterina Romaniello, la Dott.ssa Chiara Simoni, la Dott.ssa Marina Farinelli, il Dott. Erik Bertoletti, il Dott. Vincenzo Pedone, il Prof. Georg Northoff.
“il modello del reparto dedicato ai disturbi di coscienza dell’ospedale Santa Viola – spiega la Dott.ssa Romaniello psicologa e psicoterapeuta impegnata nella ricerca con pazienti che presentano lesioni cerebrali – è di tipo multidimensionale e da sempre concepisce il familiare come parte dell’ambiente di cura. Lo scopo di questo studio è stato quello di analizzare alcune variabili psicologiche, ovvero la qualità di vita, il carico assistenziale e le strategie di coping in un campione di caregiver di pazienti con disturbo di coscienza e di monotorare il loro andamento nell’arco di un anno. In linea con la letteratura internazionale. Questo lavoro già nel 2012 lasciava emergere il forte impatto sulla qualità di vita psico-fisica insieme ad un alto carico assistenziale del caregiver e la grande importanza degli aspetti psicologici nella percezione soggettiva di tali difficoltà. Per queste ragioni sosteniamo l’importanza di approntare supporti psicologici specifici per i familiari, che vanno sostenuti non solo praticamente, ma anche psicologicamente. Occuparsi del loro benessere psichico non è solo importante di per sé, ma anche per il loro ruolo affettivo e sociale. Sarebbe auspicabile in futuro- conclude la dott.ssa Romaniello – dare seguito a questo studio preliminare prendendo in considerazione un campione più ampio a livello multicentrico.

L’Ufficio Stampa Colibrì

Dott.ssa Deborah Annolino
Mob. +39 -3474072574
press@consorziocolibri.com

web marketing google partner conto corrente online ospedale santa viola villa bellombra casa di cura ai colli villa serena bologna